Pagamenti per detrazioni fiscali

Pagamenti per detrazioni fiscali

Esempi di detrazioni in contabilità

Questo importo deriva dalla retribuzione lorda e/o dal patrimonio lordo del mese in questione o dalla media della retribuzione lorda mensile e/o del patrimonio lordo (per tutte le voci eccetto il SAC) per quel mese, a seconda di quale sia il valore più basso.

Sono esenti dall’imposta sul reddito le persone la cui retribuzione media lorda semestrale e/o il patrimonio lordo non superano l’importo equivalente a PESOS DUECENTO E OTTANTA MILIONI SETTE E NOVANTADUE ($280.792,-). Questa analisi viene effettuata sia per il Primo SAC che per il Secondo SAC.

La trattenuta corrispondente al periodo fiscale in corso è riportata sulla busta paga con la dicitura “Ritenuta Afip” e comprende la trattenuta del mese più l’importo proporzionale della gratifica natalizia. I rimborsi, se applicabili, sono dettagliati nella sezione “Rimborso AFIP”.

* Ricordiamo che per la presa in considerazione dei carichi familiari è necessario dichiararli utilizzando il modello 572 attraverso l’applicazione SIRADIG con CUIL e codice fiscale inserendo http://www.afip.gob.ar/sitio/externos/default.asp.

Questo termine si riferisce alla riduzione dell’onere fiscale di una persona che soddisfa determinati requisiti. Che siate persone fisiche o giuridiche, vi spiegheremo quali sono le detrazioni fiscali più comuni e quali sono le condizioni da rispettare per poterne beneficiare.

Nel contesto economico, si intende che dedurre significa scontare o diminuire, quindi questo sgravio economico consiste nel sottrarre una certa somma dall’importo che deve essere versato allo Stato in tasse, indipendentemente dal fatto che si tratti di un lavoratore dipendente o autonomo. In genere, la legislazione fiscale di ciascun Paese o regione subordina il diritto a beneficiare delle detrazioni fiscali al soddisfacimento di determinati requisiti prestabiliti. In altre parole, sono disciplinati dalla legge e devono essere giustificati con la relativa documentazione.

In questo senso, esistono diversi tipi di detrazioni fiscali e, a seconda del tipo di contribuente – persona fisica, se si tratta di un individuo, e persona giuridica, se si tratta di un’entità – si può beneficiare dell’una o dell’altra. In termini generali, gli Stati stabiliscono obiettivi specifici per le detrazioni: dall’adattamento dell’onere fiscale alle circostanze personali al favorire il rispetto di misure economiche, sociali o ambientali, tra gli altri.

* Il pagamento di queste spese deve essere effettuato tramite assegno nominativo del contribuente, trasferimento elettronico di fondi, carta di credito, di debito o di servizio. La detrazione non si applica se il pagamento è stato effettuato in contanti.

L’importo totale delle detrazioni personali (ad eccezione delle spese mediche per invalidità e incapacità, delle donazioni, dei contributi volontari e dei contributi per la previdenza complementare, nonché degli incentivi fiscali) non può superare cinque UMA annuali o il 15% del reddito totale, comprese le esenzioni, se inferiore.