Lascia documenti segreti a una fermata

Lascia documenti segreti a una fermata

COME COMPLETARE TUTTE LE MISSIONI LEGGENDARIE

Visita la nostra pagina delle skin trapelate per scoprire quali cosmetici potrebbero apparire in futuro. La guida completa alla nuova stagione è qui nel nostro hub per Fortnite Capitolo 2: Guida alla Stagione 7: sfide e informazioni!

Memorizzazione o accesso tecnico utilizzato esclusivamente a fini statistici anonimi. In assenza di una richiesta, di un’adesione volontaria da parte del vostro fornitore di servizi Internet o di registrazioni aggiuntive da parte di terzi, le informazioni memorizzate o recuperate esclusivamente a questo scopo non possono essere utilizzate per identificare l’utente.

Indice dei contenuti1. Missioni leggendarie della settimana 132. Riparare l’attrezzatura IO3. Costruire strutture nel complesso del torrente4. Distruggere le informazioni rubate dal RO5. Ricevere il messaggio di Marigold al punto di consegna6. Visitare diverse stazioni satellitari nello stesso gioco7. Ottenere foto di testa8. Potenziare un’arma a rarità epica o leggendaria9. Settimana selvaggia Missioni 3PUBBLICITÀ

Questa missione si completa visitando le basi dell’IO con un’antenna parabolica, cioè quasi tutte. Si consiglia di farlo in Team Smash e di afferrare un UFO per spostarsi rapidamente da un punto all’altro.

I documenti discutono non solo della crisi che si è verificata questa settimana – quando il cacciatorpediniere ha attraversato le acque ucraine al largo del territorio conteso della Crimea, ora sotto la sovranità russa – ma anche dei piani per un’eventuale presenza militare britannica in Afghanistan dopo il ritiro delle truppe statunitensi dal Paese centroasiatico a settembre.

Il Ministero della Difesa ha comunicato che un dipendente ha avvisato l’agenzia della perdita dei documenti e che è stata avviata un’indagine. L’analisi iniziale della BBC suggerisce che i documenti, che includono e-mail e presentazioni PowerPoint, hanno avuto origine nell’ufficio di un “alto funzionario” del Ministero della Difesa.

Il 23 giugno, il cacciatorpediniere britannico “HMS Defender” ha navigato per tre chilometri nelle acque territoriali russe, nonostante gli avvertimenti della Guardia Costiera. Un caccia Su-24 ha sganciato quattro bombe e sparato colpi di avvertimento.

Il Ministero della Difesa britannico ha negato che siano stati sparati colpi di avvertimento nel Mar Nero e ha precisato che la nave stava navigando in acque ucraine, prima di descrivere l’operazione come un “passaggio di routine attraverso un corridoio riconosciuto a livello internazionale”.